Il tango argentino

Danza, musica, poetica e linguaggio: il tango argentino

Il tango argentino è una danza, una musica, un linguaggio che dà la possibilità al partner di fare l’uomo e alla compagna di essere donna. E’ il ballo di coppia per eccellenza, in cui entrambi i danzatori possono esprimersi.
Eleganza, armonia e complicità: grazie al tango argentino si potrà ottenere tutto questo.  Di recente ho potuto assistere ad un evento di tango della scuola di tango argentino Aldobaraldo. Frequentare una scuola di tango è essenziale per apprendere il passo base del ballo, il cosiddetto salida basica, ossia, il passo in sè, la normale andatura di una camminata applicata a questa danza.

Una commistione di ritmi e stili diversi

Il tango argentino si caratterizza per la commistione di ritmi musicali e stili differenti: per quanto riguarda i ritmi, il tango è costituito da tre ritmi musicali, che corrispondono ad altri tipi di ballo, ossia il tango, la milonga e il tango vals. Infatti se il tango e la milonga hanno un ritmo di 4/4 o 2/4, il tango vals, ha un tempo di 3/4.
Invece dal punto di vista degli stili, i ballerini di tango spaziano tra stili diversi, che si rifanno a interpreti delle fasi storiche del ballo e alla zona in cui è nato il tango intorno al 1880, ossia la regione del Rio de la Plata collocata tra Argentina e Uruguay. Tra gli stili che compongono questa danza si distinguono l’apilado, il milonguero,il salòn, lo show, l’avellaneda ecc.

tango argentino

Tango argentino: improvvisazione e complicità

Il tango argentino è improvvisazione e passionalità, tuttavia prima di ballare con il proprio partner nella milonga, la sala ampia in cui solitamente si balla questa danza sensuale, è necessario frequentare una scuola di tango per apprendere le basi necessarie della danza. Solo dopo aver sperimentato, sarà possibile cominciare a cimentarsi nelle figure classiche, come la medialuna o l’ocho adelante, che di volta in volta danno vita a combinazioni di passi diversi.
Le figure del tango argentino sono molte, tuttavia ridurre questa danza a una serie di passi stabiliti e preconfezionati è un grosso errore. Infatti il tango si costituisce nel momento stesso in cui la coppia balla. Quindi è la sensibilità e la complicità tra i due danzatori che permette di creare e combinare figure sempre diverse e uniche.

Il tango argentino è frutto di stili, ritmi e strumenti

Se per i balli di coppia classici, come il valzer o la polka, la musica funge da supporto ritmico, in cui i ballerini eseguono una serie di movimenti stabiliti, nel tango argentino, le melodie sono frutto di una commistione di ritmi musicali, stili e strumenti diversi. E’ proprio grazie alla poetica dei brani che i danzatori possono immergersi in condizioni emozionali sempre diverse.
Alla luce della stratificazione di elementi che caratterizzano il tango argentino è necessario rivolgersi a una scuola di tango argentino per imparare a ballarlo nel migliore dei modi.